Ritorno alla natura con Apinat Bio

Ritorno alla natura con Apinat Bio

Apinat Bio è un materiale certificato biodegradabile secondo la norma UNI EN 13432:2002. Apinat si distingue dalle altre bioplastiche finora sviluppate per la sua eccezionale morbidezza ed elasticità, per la facilità di trasformazione e per le ottime caratteristiche prestazionali.

Apinat Bio nel normale utilizzo e in ambiente umido e/o acquoso non subisce degradazioni. Il processo di biodegradazione inizia nel suolo.

Il futuro dell'agricoltura moderna

Cosa sono le bioplastiche?
Le bioplastiche rappresentano una risposta concreta alla domanda di prodotti a basso impatto ambientale. La “European Bioplastic Association” definisce le bioplastiche o polimeri dividendoli in due sezioni:

  • MATERIALI PLASTICI BIODEGRADABILI;
  • MATERIALI PLASTICI PROVENIENTI DA FONTI RINNOVABILI DI ORIGINE NATURALE (ANCHE NON BIODEGRADABILI).

I vantaggi derivanti dalle bioplastiche.
I vantaggi ambientali ed economici sono molteplici:

  • IL CONSUMO DI RIFIUTI VIENE NOTEVOLMENTE RIDOTTO;
  • LA PLASTICA BIODEGRADABILE PUÒ ESSERE SMALTITA COME UN RIFIUTO ORGANICO, RITORNA ALLA TERRA ATTRAVERSO PROCESSI DI BIODEGRADAZIONE O COMPOSTAGGIO, SENZA RILASCIO DI SOSTANZE INQUINANTI;
  • NON È NECESSARIO L’INCERENIMENTO DEI RIFIUTI, CON CONSEGUENTE RISPARMIO ENERGETICO E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI CO2;
  • DIMINUISCE LA DIPENDENZA DA FONTI PETROLIFERE.

Il futuro dell'agricoltura moderna
Cookie